[Mi sono cimentato anche io nel fotografare qualcosa dentro casa. Questa orchidea ha attirato la mia attenzione ]

In questo periodo di quarantena, l’ impossibilità di poter uscire a fotografare ciò che il nostro animo necessita,non deve spegnere la voglia di fotografare..
Cerchiamo allora di concentrarci nel migliorare le nostre fotografie e scoprire nuovi modi di osservare ciò che ci circonda.

Per prima cosa prendiamo la macchina Fotografica.
Quanto tempo è che non la prendete in mano, non caricate le batterie, non rimuovete il tappo dell’obiettivo?
Tenetela in mano, sentite il suo peso, guardatela per qualche minuto nelle vostre mani e portate il mirino all’occhio.

Che bello vedere il mondo in questo spazio “ristretto”..

Adesso pensiamo insieme: cosa posso fotografare da dentro casa?
Secondo me tutto ciò che cattura la nostra attenzione.


Restare dentro casa ci può aiutare a sviluppare il nostro modo di vedere le cose.
Perché non proviamo a fotografare il riflesso della finestra sulla parete?
Oppure l’ombra di qualche pianta?

Ma ci sono molte cose che possiamo fare, ad esempio:


– Oggetti : Possiamo fotografarli in tutte le luci che vogliamo, ma sopratutto possiamo capire come utilizzare al meglio il diaframma.

Infatti quando andiamo a fotografare qualche oggetto, che sia un porta penne o un barattolo, possiamo andare ad analizzare e capire i vari effetti del diaframma.
Una cosa simpatica, qualora si avessero diverse lenti, è anche scoprire la differenza tra i vari diaframmi delle varie lenti.
Magari prima non ci avevamo fatto mai caso.

– Nuvole: Ogni giorno ci affacciamo dalla finestra, nella speranza che tutto ritorni alla normalità. Perché non cogliamo l’occasione di fotografare le nuvole nel cielo.
Cercando qualche nuvola particolare, possiamo creare delle composizioni simpatiche, possiamo trasmettere anche una voglia di “volare”.
Insomma, le nuvole possono essere il nostro biglietto per l’immaginazione.

– I vostri cari: Parenti o amici a 4 zampe, quale occasione per cimentarvi in qualche ritratto.
Prendete la vostra macchina fotografica, studiatevi una scena che rappresenta al meglio un vostro parente o il vostro amico a 4 zampe.
Sistemate il tutto al meglio, cercate una luce particolare, e realizzate quella fotografia.
Magari un’indomani la vedrete e vi servirà per ricordare che quel giorno, durante una quarantena, vi siete cimentati nel realizzare una fotografia che in un momento “normale” non avreste mai fatto.


Per non spegnere la voglia di fotografare, cerchiamo di restare impegnati. Sfruttiamo questo tempo di stop per allenarci tramite piccole fotografie, ma che possono rappresentare tanto per ciascuno di noi.


Nei prossimi articoli scriverò qualche consiglio pratico e tecnico su come realizzare alcune fotografie.