SIRUI – Nel circolo Polare Artico – Norvegia [ITA]


SIRUI – NEL CIRCOLO POLARE ARTICO. [ITA VERSION – ENG VERSION ]

Location: Senja-  69°20′N 17°30′E – Circolo Polare Artico – Norvegia

Durante il mio viaggio a Senja ho avuto modo di provare e stressare per bene il treppiedi Sirui W-1004 (che già utilizzavo da diversi mesi) insieme alla testa a Sfera G-20KX.
Posso tranquillamente dire che se volevo fare un test di resistenza sul freddo, non potevo che scegliere location migliore date le basse temperature.
Ma partiamo dal principio.

La scelta di questo treppiedi, serie WPS, è nata dall’esigenza di avere un treppiedi leggero, alto e sopratutto resistente alle condizioni meteo dato che nel mio lavoro è normale ritrovarsi a fotografare sotto pioggia o neve. Ma anche perché fotografare su terreni dove c’è la neve, non è sempre semplice come si pensa.
Quindi ecco che la serie WPS è ideale per coloro che si dedicano alla fotografie di paesaggio.

Infatti tutti i treppiedi Sirui serie W sono caratterizzati dalle guarnizioni interne alle gambe che permettono di isolare perfettamente ogni sezione ed evitare che possa entrare acqua, polvere o altro.


Ho avuto, durante il mio viaggio, la possibilità di immergerlo tranquillamente in acqua di mare (vedi foto sopra) senza preoccuparmi che sarebbe entrata l’acqua e che avrebbe corroso le guarnizioni o le parti interne del treppiedi.
Infatti, quanti di voi una volta che hanno terminato una sessione di scatto al mare, si sono ritrovati a casa a ripulire il treppiedi dalla salsedine?
Con la serie WPS questo è un passaggio che non bisogna più effettuare di continuo, ma ovviamente per mantenere in vita un treppiede  se lo facciamo ogni tanto non può che essere un’azione positiva.

Precisiamo anche che il treppiede W-1004 è un treppiede che si chiude in modalità travel, quindi metterlo in valigia non è un problema anche considerando la sua leggerezza e le sue dimensioni:

– Capacità di carico: 15 kg
– Altezza massima: 165 cm
– Altezza minima: 14,5 cm
– Lunghezza piegata: 49 cm
– Sezioni delle gambe: 4
– Peso: 1,7 kg
– Gambe piegabili all’indietro
– Una gamba convertibile in monopiede 162 cm
– Colonna centrale divisa
– Punte in acciaio inossidabile e piedini in gomma

Altro aspetto positivo, come is può vedere nella foto sopra, la colonna centrale è possibile rimuoverla e avere la possibilità di abbassare del tutto il treppiedi. Cosa molto comoda quando bisogna realizzare qualche fotografia per catturare dei  riflessi.

Per quanto riguarda lo stress termico, nel mio viaggio ho avuto modo di fotografare a una temperatura pari a – 17°C, sopratutto quando mi trovavo nel parco nazionale di Senja.

Durante questa sessione fotografia ho avuto modo di constatare che le punte in acciaio inossidabile sono davvero fondamentali quando si fotografa sul ghiaccio.
Personalmente le tengo all’interno dello zaino, in modo tale da averle direttamente a portata di mano.
Infatti basta svitare i piedini in gomma del treppiedi e avvitare le punte in acciaio per avere un treppiedi adatto a ghiaccio e neve.
Il treppiedi diventa un blocco di cemento da quanto è stabile!

La stabilità ovviamente è anche dovuta grazie alla testa G-20KX la quale supporta un bel carico importante. Infatti montando un Canon EF 70-200 f2,8 II insieme alla Canon 5D Mark IV e relativi filtri, non si muove di un millimetro.
Anche con tutto l’impegno e la forza, non si riesce a muovere la testa di nessun millimetro, grazie anche alla presenza della frizione la quale blocca e salda il tutto permettendo cosi di poter realizzare fotografie anche con forte vento.
Piantando il treppiedi con le punte d’acciaio e stringendo molto bene la testa, ho potuto realizzare le mie fotografie in assoluta tranquillità.

VENDITORE PER ACQUISTARLO: https://www.ramaidea.it/it/prodotto/sirui-treppiede-in-alluminio-impermeabile-w-1004/

DISTRIBUTORE: http://www.toscanafotoservice.it

Lascia un commento